28 luglio 2006

Un consei cinematografic

Come che us ai za dit cualchi zornade indûr, o ai cjolte la moto: un chopper. Vuê mi è tornât tal cjâf un cine di tancj agns indaûr e che o pensi che o vedis viodût ancje voaltris: Easy Rider. Se, dopo lete cheste biele recension, us ven gole di viodi un tocut di presentazion dal cine, o podês lâ a viodi achì.
E se cualchidun no i plâs i gno gjubetin blanc: la mê taie e je XXL (eh sì o ai metût sù cualchi chilut...) e al pues lassâmi il gjachetin in regâl li de Pizerie di Jonny... Grazie!

5 commenti:

thermonuke ha detto...

parmalosut?
al e che moto scure, brigons scurs, casco scur e gjache blanc, tu semeis un chierichetto.

Parce li di jonny?

MAIPORE ha detto...

Se le to moto e ie un chopper le ape dal cessman ce ise? la freccia d' argento?

contadin ha detto...

cheste e ie biele, maipore!
mandi mandi a duc, o soi pene tornat des feries e o ai viodut che ves scrit un casin di robes...
o soi stat quasi un ore a lei dut.
cumo o torni a fa un girut che lunis si torne a vore.
ciao

contadin ha detto...

cheste e ie biele, maipore!
mandi mandi a duc, o soi pene tornat des feries e o ai viodut che ves scrit un casin di robes...
o soi stat quasi un ore a lei dut.
cumo o torni a fa un girut che lunis si torne a vore.
ciao

contadin ha detto...

scusait ma io no sai nuie, le riunion publiche de cjampe ise pal cuel dal fum?
se e vegnin ancie file e mariute o voi su ancie io cui cudumars di ciment.