10 luglio 2006

Friûl - Sardegne: lontans o dongje?

Cualchidun si è domandât ce che al jentre il jessi furlan cul jessi sart... Ben chest dibatit al è stât discorût ancje in altris bandis: lait a viodi sedi achì sedi achì.
Forsit cumò che e à vint la Italie (e jo o soi content) a cualchidun i si è tornât a sveâ une bruare nazionalistiche taliane.
Ma a cjalâ ben il significât des peraulis jo o preferìs considerâ il Friûl (e la Sardegne) une Nazion come che al diseve il linguist Saussure: “in largje misure e je propit la lenghe che e fâs une nazion”. Nazion duncje no come sinonim di stât sanzionât cun elements juridics, ma come formazion o grup sociâl.
Dutis chestis Nazions a stan dentri di un Stât plurilengâl (Italie), che nol varès par gno cont di vê pôre di valorizâlis e tutelâlis. Achì, ni di altris bandis, no ai mai fevelât di secession: o preferìs però doprâ lis peraulis pal lôr significât reâl, che salacor par masse agns al è stât platât a nô e a dutis lis altris ints che a fevelin une lenghe minoritarie (ancje la Sardegne). Us consei di lei il libri dal prof Bonamore.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Un popul simil al nestri:
e ce vuelial di che vin di fa su l'anonime roseane, rapi ei triestins e platau sul jof di miezegnot!
lei achi ce c'al devente l'integralism autonomist!

Parce no sino simii ai bascs, ai sud tiroles, ai ladins svizzars, ai ladins cadorins ai valdostans?

Ce volino oltre al dizionari bilengal e ale autonomie aministrative?

In t'une epoche che i murs a colini e cori a fa su barieris di intergalism e di false autonomie?
Ma si deventin un isule e proclamin l'autarchie!
Va ben tutelà la culture e une lenghe che sta murint ma no stin a esagjerà!
Scraper.

dal corsera:

ROMA - Eseguite in Sardegna dieci ordinanze di custodia cautelare in carcere per associazione con finalità di terrorismo e decine di perquisizioni nei confronti di elementi accusati di far parte delle organizzazioni eversive denominate «organizzazione indipendentista rivoluzionaria» e «nuclei proletari per il comunismo» . Le sigle O.I.R. e N.P.C. avevano fatto la loro prima comparsa a Nuoro nel settembre 2002 compiendo contemporaneamente due attentati dinamitardi ai danni dell'associazione industriali e dell'ufficio territoriale del governo. E negli ultimi quattro anni hanno rivendicato oltre trenta attentati dinamitardi ed incendiari compiuti in Sardegna ai danni di sedi sindacali, economiche, politiche ed istituzionali.
Tra le iniziative più eclatanti, il collocamento di un ordigno esplosivo a Porto Rotondo nell'agosto 2004, durante la presenza nel centro costiero dell'allora presidente del consiglio Berlusconi e del premier inglese Blair. Alle due organizzazioni sono riconducibili anche diversi attentati compiuti nei confronti delle abitazioni e degli uffici di alcuni parlamentari sardi. Più recentemente le due sigle avevano rivendicato gli attentati dinamitardi ai danni del Tribunale di Oristano, della sede Cisl di Nuoro e della Caserma della Brigata Sassari. Le articolate e complesse indagini effettuate dalle digos dell'isola hanno evidenziato gli stretti collegamenti tra i settori più radicali dell'indipendentismo e del marxismo leninismo sardo e il coinvolgimento di alcuni indagati in tentativi di autofinanziare l'attività dell'organizzazione attraverso rapine.

Christian Romanini ha detto...

Cjâr il gno Scraper, prime di continuâ suntune polemiche lofie, i ten a precisâ cualchi robute.
Lei lis tôs peraulis mi e semeât di lei ce che a àn scrit i gjornaliscj todescs prime de semifinâl a proposit dai talians: o pensi che tu ti visis ancje tu. Duncje a fâ gjeneralizazions semplicistichis si à cûr di ofindi e tu mi pâr che tu lu âs fat. E cheste e je la premesse.
Dopo:
1) la cronache nere e je realtât e ancje jo o condani dutis lis formis di violence;
2) achì nissun al à mai fevelât di integralisim furlan e il paragon Friûl Sardegne al è stât ricuardât dome parcè che une mê vicine di cjase e fâs part dal Circolo Sardi Udine: se no tu ti visis torne a lei...
3) Il paragon al vâl par dutis lis minorancis, plui o mancul, e duncje il gno jessi furlan lu riten simil ancje al jessi di chei ladins, ocitans, basc, arbresch, grîcs, slovens, todesc... e vie indevant (ti visi che in Italie a son 12 minorancis che par me a puedin jessi clamâdis nazions daûr de definizion che si lei tal libri: a proposit, lu âstu let? al podarès judâti a capî)
4) propite parcè che o sin intune epoche li che i mûrs a colin al covente une plui grande cussince e rispiet des minoranciis: se tu cjalis ben in Europe o ancje tal Mont, la uniche robe comune in ducj i continents e je la diviersitât: alore parcè vino di vê pôre di ameti che a son plui realtâts suntun stes teritori? Ameti e rispietâ la diviersitât al vûl dî integrazion e cressite de societât e no fâ sù mûrs.
5) chi nissun al à mai fevelade di autarchie: mi pâr che il to al sedi un prejudizi e la cuestion no je dome une cuistion linguistiche, ma politiche e sociologjiche
6) tu mi âs conseât di lei il gjornâl: lu ai fat e o condani l'episodi, ma cumò scolte tu e lei il libri che ti ai conseât, prove a sfrancjâti dai prejudizis, se tu puedis no sta resonâ par gjeneralizazions e dopo si pues ancje tornâ a discori.

bertoldo-sagjo ha detto...

non ghe piu sardo de quel che no vuol sentire.

Save cosa elo in friulano el "sardelon"?
La suneta!

bertoldo-sagjo ha detto...

Se tuto questo te serve per gjustificare che te tiri un stipendio perchè una lege pervede un posto come el tuo te capisso.

Resta che gjente more de fame e ti no te produsi che aria, furlana ma sempre aria.

Anonimo ha detto...

Par rinfrancasi si pos respirà benon l'aiar dal Cuel che ormai alè cence "Fum"
Orpo !!