07 aprile 2007

Motâr furlan!

Come che o varês capît, vuê o ai tirât fûr la belve! Al jere cualchi zornade che no le movevi e vuê o ai aprofitât de biele zornade par lâ a fâ un zirut... Forgjarie, Santaroc, Mont di Prât, Cjanâl (caz... no rivavi plui: o ai fat une stradeule che no finive mai!), Verzegnis (o "Verzegnas", come che a disin di chês bandis) fint a Tumieç. Soste li di Renzo al Benvenuto: solite figure di ghise denant de damiere e po di gnûf jù a Maian passant par Vençon, Glemone e Osôf.

Inmò Buine Pasche a ducj!

14 commenti:

thermonuke ha detto...

Scuse ma la saressie le belve?

thermonuke ha detto...

Ahh tu intindevis el sgjerfecais, la moto!


Par un moment o vevi vut pore che tu vessis cjolt ce sao jo, un leon, une pantere, un sarpint, un doberman...

atu let vue sul gjornal ce che al coste un doberman?

Renzo Tondo ha detto...

Chi con borse o con persacchi.....

Christian Romanini ha detto...

... si incamminan per cuei parazzi...

MATTEO ha detto...

ah però!!! non sapevo guidassi una belva...auguroni

thermonuke ha detto...

Un doberman 1000 euros.

Christian Romanini ha detto...

Thermo, ve chi la letare... dai... dîs che no tu stevis plui te piel...
MV dai 7 di Avrîl
Quanto ci costano i consigli comunali



Il consiglio comunale è da sempre la più alta espressione di democrazia in una comunità, uno strumento utile, dove si discute e si decide la vita stessa della comunità. È convocato generalmente una o due volte il mese, in esso si deliberano le decisioni prese in giunta o per rispondere alle varie interrogazioni poste dai consiglieri che lo compongono. È lecito convocarlo, quando le questioni sono urgenti o richiedono risposte immediate: infatti può essere convocato sia dalla maggioranza che amministra il Comune sia dall’opposizione. A tal proposito devo ringraziare il consigliere Molinaro e compagni perché, con tutti i consigli comunali convocati dal suo schieramento politico, ci fanno guadagnare parecchi gettoni di presenza a danno dei contribuenti. Da quando il Comune è guidato dal sindaco Zonta l’opposizione sistematicamente convoca consigli comunali con ordini del giorno a volte assurdi e inutili, aventi argomentazioni che si potrebbero benissimo discutere al di fuori del consiglio comunale. Forse molti cittadini non sanno quanto costa un consiglio comunale. Glielo spiego subito. Quello di Majano costa circa mille euro ogni qual volta è convocato: non male in ristrettezze economiche, tutto naturalmente a carico dei contribuenti. Invece di spendere queste risorse in maniera più costruttiva, portando magari a termine progetti che stanno a cuore anche all’opposizione. Se il buon giorno si vede dal mattino, non vorrei essere nei panni dei cittadini di Majano se dovessero amministrare il Comune questi signori che oggi siedono nei banchi dell’opposizione, perché temo che il conto sarebbe assai salato alla fine dei giochi.
Mauro Fornasiero
segretario della sezione
Lega nord Padania di Majano

Christian Romanini ha detto...

Però prin di scrivi al varès di informâsi un tic miôr chest siorut...

Christian Romanini ha detto...

mi va ben la critiche, ma fate ta cheste maniere al è come martielâsi ta chel puest...

thermonuke ha detto...

eh ultimamentri o lei pocs gjornai e le rasegne stame par me e je preciose.

Si puedial di che al e cualchi eror di sostance platàt di une orende forme?

Christian Romanini ha detto...

Si puedial sotscrivi cheste definizion?

Christian Romanini ha detto...

Dut câs, le varà scrite di corse... cence lâ tant pal fin... che al vedi vût premure parcè che al veve di lâ a dâ di mangjâ al dobermann?

thermonuke ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
thermonuke ha detto...

Te regali vulintir se tu rispuindis a cheste domande:

za dit parsore che, in cheste forme no si "atache" e, si piert ancje el derit di critiche o le fonde di reson che si po ve, le menorance le ae fate ogni tant fur dal vàs lant ancje un tic a cirises. Ce eror ano fat?

a. si son smenteas di sedi oposizion

b. si son smenteas di sedi ANCJE aministrators