26 giugno 2009

Marta Copetti di Colonia Caroya

Par tancj Marta Copetti e je une vôs: la vôs de trasmission "Fuarce Furlans" di Radio FM Comunicar di Colonia Caroya.
E ancje jo le ai cognossude pe prime volte grazie a la radio: o ai ancje vût il plasê di jessi so ospit cualchi volte, midiant di une telefonade o di un colegament skype che di fat ti anulin la distance tra il Friûl e la Argjentine.
Ma il plasê plui grant al è chel che o ai vût fevelanti di persone e danti la man stant che Marta e je in Friûl par cualchi dì inmò e si sin cjatâts. I ai regalât une copie dal ultin numar de Patrie dal Friûl e cualchi libri di pre Antoni Beline par che ju puarti te lôr biblioteche pai Furlans di Colonia Caroya.
No finarai mai di dâmi di maravee a pensâ che di là dal Atlantic e je une comunitât che, pe plui part, no à mai viodût il Friûl (par esempli, il nono di Marta al è rivât in Argjentine che al jere inmò frut tal 1879.), ma e continue a fevelâ par furlan cun braure... e pensâ invezit che achì a son furlans che a àn scuasit vergogne...
O saludi cun afiet Claudio e no dome chei di Colonia Caroya, ma i Furlans di dute la Argjentine e di dute la diaspore de emigrazion che ju à puartâts par ogni cjanton dal mont.

1 commento:

Daniele1984 ha detto...

Christian, bielissim chistes realtat. Pensà che a migliaie di chilometros isolats par ains, cence i modernos miec di comunicazion, si sie mategnude l'identitat e la lenghe furlane je une cjosule che ci dovares spronà simpri di plui a fasi tancju par far cressi la nestre Patrie!.