24 dicembre 2008

Pinsîr di Nadâl

Doman e je la dì de Fieste: in spiete di saludâ il Bambin Jesù, ta cheste vilie us regali a ducj voaltris une des plui bielis preieris di Nadâl che o cognossi.

Pinsîr di Nadâl
Ven jù Signôr
dal to cîl di glorie,
ven a comedâ la nestre storie.

Ven jù Signôr
in cheste puare tiere,
là che a regnin
svindic, fam e vuere.

Ven jù Signôr
a sfantâ la pôre e il scûr,
a morestâ e a sclipî il nestri cûr.

Ven jù ancje vuê
come chê dì a Betlem,
ven a viodi dal puar
e di chel che al zem.

Ven jù in chest mont
simpri plui forest:
dome cu la tô gracie
si podarà meti in sest.

Ven jù Signôr
dal to biel cîl stelât,
ven a viodi dal mont
che al è malât.

Ven jù Signôr
a fânus il grant regâl
dal perdon e de pâs
come tal prin Nadâl.

pre Antoni Beline

2 commenti:

ninine ha detto...

Bielissime. Grazie.

ninine ha detto...

Dipò, mi pâr che cualchidun altri ti à copiade la idee... =/